Giainel's Secrets

Ott
15
2008

Blue screen: mai più preoccupazioni!!!

Vi sarà sicuramente capitato qualche volta che, ad un certo punto il vostro pc si sia bloccato e vi sia apparsa una schermata blu, generalmente chiamata “blue screen (of death)”. Dopo pochi secondi, il pc si riavvia e voi rimanete lì a bocca aperta, senza sapere cosa fare. Il pc si riavvia e vi appare una schermata, che dice che il pc si è riavviato in seguito ad un grave errore e vi da i dettagli. Quasi sicuramente non ci capirete niente e sarete ancora punto e a capo. Generalmente questo tipo di problema, capita quando c’è un conflitto hardware come scheda video incompatibile o magari c’è qualche difetto ad esempio nella ram. Moltissime sono le cause e quindi è ci vuole tempo prima di scovare il guaio. Con Windbg, ovvero Debugging Tools for Windows, saremo finalmente in grado di capire quale è il nostro problema, senza dover andare a mettere le mani nel case.
Ora vi spiego come funziona.

Per prima cosa scaricate il programma da qui. Scaricatelo dal primo link (quello in corrispondenza di questa scritta: Current Release version 6.9.3.113 – April 29, 2008″).
Una volta scaricato, lo installate. Adesso è opportuno scaricare i Symbols del sistema operativo, che servono ad avere un’analisi più accurata del problema. Li potete trovare qui.
A questo punto, una volta scaricati i Symblos, avviamo il programma.
Clicchiamo su file e poi su “Symbol File path…); vi apparirà una schermata dove dove dovete indicare dove sono i Symbols che prima avete scaricato. Per farlo, cliccate su “Browse” e indicate il percorso che bisogna fare per raggiungere la cartella con i Symbols. Fatto questo, cliccate su OK. Forse non sapete che quando si genera un crash nel pc, quindi il blue screen, Windows genera automaticamente un file “dump“. Grazie al nostro programma, ora siamo in grado di aprirlo e di leggere quali sono state le cause che hanno portato al riavvio improvviso di Windows.
Per farlo, cliccate su “File”, “Open Crash Dump” e selezionate il file Dump che si è generato. A questo punto potrete finalmente scoprire quale è stata la causa di tutto e potrete agire senza sbagliare e per di più senza inutili perdite di tempo.

Spero che la guida sia stata utile; se doveste incontrare dei problemi, lasciatemi pure commenti e cercherò di aiutarvi il più presto possibile.

Ciao e grazie a tutti i miei lettori, che di settimana in settimana stanno aumentando!!!

Se l’articolo ti è piaciuto, clicca sul bottone “Wikio”, collocato in alto, sotto il titolo del post. Verrai reindirizzato su una nuova pagina e potrai votare il mio articolo cliccando sul simbolo “Vota”. Grazie per l’attenzione. Con questa azione potrai contribuire ad aumentare le visite al mio blog e renderlo più conosciuto nel web.

Ti potrebbero anche interessare:

About the Author: Davide Ginelli

Mi chiamo Davide, anche se su questo Blog, utilizzo il mio nickname, Giainel. Sono un ragazzo di 21 anni e frequento il corso di Informatica presso l’Università degli Studi di Milano Bicocca.

Comments are closed.

Archivi